LinkedIn Company Page – 3 tricks che devi conoscere per migliorarne l’uso


Mirko Saini
LinkedIn Company Page – 3 tricks che...
Mirko Saini

Mirko Saini

In mezzo a voi dal 1972, sposato con Anna, 4 figli.
Triathleta con il rugby nelle articolazioni.
LinkedIn & Social Selling Specialist
Mirko Saini

LinkedIn Company Page – 3 tricks che devi conoscere per migliorarne l’uso

Durante il mio ultimo corso su Linkedin, sono emerse alcune esigenze riguardo alla gestione di una Company Page.
Quindi ho pensato: perchè non raggruppare le risposte in un unico post e condividerle anche con te?
Eccole qua! Tre risposte, tre tricks per aiutarti nella gestione della tua company page.

  1. Come profilare il pubblico destinatario di un post
  2. Come aggiungere la descrizione e il nome della tua company page in lingue diverse
  3. Come aggiungere un gruppo alla tua pagina aziendale

Trick #1 – Come profilare il pubblico destinatario dei post

Sulle Company Page gli amministratori hanno la possibilità di pubblicare gli aggiornamenti profilando il pubblico destinatario del post scegliendo tra:

  • tutti i followers (quello di default)
  • oppure scegliendo un gruppo di destinatari (fig_01)

Company Page 06 - Profilazione Pubblico 01

Unico limite imposto da LinkedIn è l’indispensabilità di creare gruppi di destinatari costituiti da almeno 100 followers.

Detto questo ecco le opzioni di profilazione del pubblico destinatario messe a disposizione da LinkedIn.
Come vedrai (fig_02) ad ogni scelta di profilazione Linkedin aggiorna in tempo reale il numero di destinatari,

Company Page 06 - Profilazione Pubblico 02

  1. Dipendenti e non dipendenti | Solo non dipendenti
  2. Dimensioni azienda
  3. Settore merceologico
    1. per ogni voce inoltre è possibile entrare maggiormente nel dettaglio (fig_02). Per farlo basta cliccare sull’icona a forma di freccia presente in testa ad ogni voce.
  4. Funzione lavorativa
  5. Anzianità
  6. Area Geografica.
    1. Anche qui è possibile (non per tutte le aeree) andare maggiormente nel dettaglio nella profilazione arrivando a specificare le singole aree geografiche nazionali. Per l’Italia, per esempio, sono 5 (Bologna, Milano, Roma, Torino e Venezia)
  7. Preferenza lingua
    1. Si intende la lingua scelta dal singolo utente LinkedIn come lingua predefinita

Trick #2 – Come aggiungere la descrizione e il nome della tua company page in lingue diverse

Non tutti sanno ma in LinkedIn è possibile inserire la descrizione e il nome della pagina in diverse lingue. Esattamente come è possibile creare più versioni in diverse lingue del proprio profilo.
La piattaforma supporta oltre 20 lingue e unico requisito richiesto per procedere a tali modifiche è evidentemente quella di essere l’amministratore della pagina aziendale.

Come funziona

Consideriamo che tu gestisca la company page di un’azienda che opera in diversi mercati internazionali e hai quindi la necessità che le informazioni aziendali possano essere visualizzate in lingue diverse a seconda dei mercati nei quali operi. Hai chiaramente l’esigenza di aggiungere descrizione e nome nelle lingue utilizzate dal tuo potenziale. Ecco la soluzione!.

Dopo aver creato le diverse presentazioni nelle diverse lingue scelte da te come strategicamente rilevanti, Linkedin stesso provvederà a far visualizzare la presentazione corretta basandosi sulla lingua di default scelta dal singolo utente LinkedIn che visiterà la company page.

Ma quale presentazione vedrà un utente Linkedin che ha impostato di default una lingua non presa in considerazione all’atto della creazioni di queste descrizioni?
Semplice. Quella che tu avrai deciso come lingua predefinita. (punto 6 del sottostante elenco)

Ma vediamo come fare:

  1. Posiziona il tuo mouse su “Interessi” nel menù che trovi nella parte superiore della tua home page
  2. Dal menù che ne discende seleziona ora la voce “Aziende”.
  3. Dalla pagina seleziona la pagina aziendale che vuoi modificare (nel caso tu fossi amministratore di più pagine). Trovi tale opzione nel riquadro “Gestisci le tue pagine” nella colonna di destra.
  4. Clicca ora sulla voce “Modifica” nella parte superiore destra della tua company page (fig_01)
    • Company Page 04 - Opzione multi lingua 01
  5. Seleziona ora la lingua nella quale vuoi inserire la descrizione e il nome aziendale accanto a “Valorizza il nome e la descrizione della tua azienda per la seguente lingua:” (fig_02). Come vedi hai oltre 20 lingue tra cui scegliere.
    • Company Page 04 - Opzione multi lingua 02
  6. Inserisci ora il nome dell’azienda e la descrizione dell’azienda in quella lingua.
  7. Seleziona quindi il nome e la descrizione predefiniti specificando la lingua predefinita (fig_03)
    • Company Page 04 - Opzione multi lingua 03
  8. Per rendere operativa la modifica ora non dovrai far altro che cliccare su “Pubblica”.

Quando i visitatori visualizzeranno la pagina, vedranno il nome e la descrizione nella loro lingua selezionata come di default se li hai inseriti anche per quella lingua. In caso contrario, vedranno il nome e la descrizione predefiniti.

Trick #3 – Come aggiungere un gruppo alla tua pagina aziendale

Hai creato un gruppo legato alla tua azienda? (tra parentisi ti dico che hai fatto molto bene)
Forse non sai che puoi collegarlo alla company page dell’azienda in questione per coordinare meglio la tua attività di comunicazione aziendale in LinkedIn

Per farlo, ovviamente, LinkedIn ti chiede di essere amministratore della pagina aziendale o pagina Vetrina in questione e o essere amministratore o membro del gruppo che vuoi aggiungere

Ecco come procedere per aggiungere un gruppo ad una company page

  1. Vai alla tua pagina aziendale o pagina Vetrina.
  2. Clicca a questo punto su pulsante blu “Modifica”.
  3. Scorri verso il basso fino alla sezione “Gruppi in primo piano”
  4. Inizia quindi a digitare il nome del gruppo che vuoi aggiungere. Il sistema ti restituirà in automatico l’anteprima del nome del gruppo.
  5. Dopo aver aggiunto il gruppo, clicca sulla voce “Pubblica” che trovi in alto a destra per rendere operativo l’inserimento

Company Page 07 - Aggiungere un Gruppo alla Pagina Aziendale 01

Nota:

  1. Puoi aggiungere fino a 3 gruppi per ogni pagina aziendale e 2 gruppi per ogni pagina Vetrina.
  2. I gruppi compariranno nell’ordine in cui vengono elencati quando sei nella modalità di modifica. In ordine inverso rispetto all’inserimento.
  3. Come avrai capito non è obbligatorio essere ne proprietari ne amministratori del gruppo in questione per poterlo aggiungere alla tua company page.

Come di consueto Ti lascio infine i link degli articoli delle settimane precedenti di #LinkedInCaffè e del mio ebook dove puoi trovare alcuni tricks per migliorare l’uso del tuo profilo LinkedIn.

  1. LinkedIn Dress Code: come entrare nel salotto buono
  2. 5 ingredienti per scrivere un profilo LinkedIn che lasci il segno
  3. Catturare, rapire e ingolosire il nostro pubblico usando il nostro percorso professionale in LinkedIn
  4. LinkedIn e Bloggin: che c’azzecca?
  5. Come ampliare la propri rete di contatti in LinkedIn
  6. I Gruppi di LinkedIn
  7. Come fare Comment Marketing
  8. Come trovare e leggere le statistiche del tuo profilo
  9. Come creare un’intestazione LinkedIn efficace
  10. Perchè chiedere un Endorsement in LinkedIn fa bene alla reputazione
  11. Pagina Aziendale LinkedIn: l’avamposto per la tua strategia web
  12. Tag LinkedIn: come utilizzarli per fare lead generation
  13. Calendario Attività LinkedIn: come organizzare la tua presenza sulla piattaforma
  14. Come e perchè scegliere LinkedIn Ads per le tue campagne
  15. 35 errori da non fare in LinkedIn
  16. Come farsi trovare in LinkedIn
  17. Come LinkedIn salverà il ruolo del venditore
  18. LinkedIn e aziende: l’ importanza dei profili dei dipendenti.
  19. LinkedIn Pulse: opportunità o occasione mancata?
  20. 10 cose da fare su LinkedIn per fare incazzare un HR
  21. Conoscere come viene utilizzato LinkedIn in Italia per avvantaggiarsene
  22. 4 domande da porsi prima di agire in LinkedIn (e non solo)
  23. LinkedIn vs Recruiters: ecco come lo utilizzano in Italia
  24. LinkedIn Pulse: long post o preview?
  25. Linkedin e la Coda Lunga: come Chris Anderson può aiutarti nella costruzione del profilo
  26. LinkedIn acquisendo Bright mostra di voler aprirsi a tutto il mercato del lavoro: un Bene o un Male?
  27. Usi una di queste 10 “overused buzzword” per descriverti in Linkedin? Ecco che cosa rischi
  28. 20 (-1) LinkedIn Tips & Tricks per migliorare la tua presenza sul social
  29. Come generare lead qualificati con LinkedIn in 6 mosse [case study]
  30. Employer Branding con LinkedIn: costruire un’azienda di successo.
  31. Perchè utilizzare Linkedin per fare Personal Branding?
  32. Come controllare la comunicazione di sè in LinkedIn: i 5 assiomi
  33. LinkedIn e la Sindrome di Gollum (asimmetria informativa)
  34. 3 strumenti facili da utilizzare in LinkedIn per generare contatti.
  35. Come bloccare, segnalare o rimuovere un contatto in LinkedIn
  36. InMail LinkedIn: cosa sono e come utilizzarle strategicamente
  37. LinkedIn Marketing Funnel | Quando e quali strumenti utilizzare per convertire i contatti in clienti
  38. Privacy LinkedIn: alcune cose da sapere per cavalcare la tigre.
  39. Ma a cosa diavolo serve LinkedIn?
  40. Gruppi LinkedIn: 3 strade per scegliere
  41. Linkedin Pulse: meglio l’uovo oggi o la gallina domani?
  42. LinkedIn + Facebook Ads: sinergia perfetta
  43. Come far andar d’accordo LinkedIn con i tuoi impegni

Ebook:

 

Show Comments (0)

Comments

Related Articles

Ottimizzazione Profilo

Miti e luoghi comuni da sfatare su LinkedIn

Mirko Saini

Mirko Saini

In mezzo a voi dal 1972, sposato con Anna, 4 figli.
Triathleta con il rugby nelle articolazioni.
LinkedIn & Social Selling Specialist
Mirko Saini
Cominciamo l’anno nuovo con i consueti buoni propositi e cercando di sgomberare il campo da quei luoghi comuni che non fanno altro che portarci sulla strada errata. Ecco...

Posted on by Mirko Saini
Company Page

Aziende su LinkedIn: l’ambassador marketing come strategia cardine per fare brand awareness

Mirko Saini

Mirko Saini

In mezzo a voi dal 1972, sposato con Anna, 4 figli.
Triathleta con il rugby nelle articolazioni.
LinkedIn & Social Selling Specialist
Mirko Saini
Se è abbastanza chiaro come utilizzare LinkedIn per il proprio personal brand e quindi creare o accrescere la propria reputazione online, ancora vi sono diverse difficoltà...

Posted on by Mirko Saini